Studio Chiuselli

COMMERCIALISTI

Contattaci:
0721 798312

Autore:Chiuselli

L’Imposta di bollo nelle fatture elettroniche

Dal 1° gennaio 2019 viene esteso l’obbligo di fatturazione elettronica a una vasta platea di soggetti. Una delle domande che sono state poste all’Agenzia delle Entrate nel corso di vari convegni riguarda la marca da bollo. Infatti, in considerazione del fatto che sulle fatture elettroniche non è possibile apporre fisicamente la marca da bollo, per assolvere l’adempimento […]

Leggi il seguito

Corrispettivi elettronici: obbligo dal 1° luglio 2019

Ieri, 24 ottobre, è entrato in vigore il “decreto fiscale” (DL 119/2018).   Tra le novità: per coloro che esercitano il commercio al minuto e attività assimilate scatterà l’obbligo della memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi dal 1° gennaio 2020 e sostituirà gli obblighi di registrazione dei corrispettivi (previste dall’articolo 24, primo comma, Dpr 633/192); […]

Leggi il seguito

Fatturazione Elettronica: obbligo dal 1° gennaio 2019

In vista dell’imminente passaggio da fatturazione cartacea a fatturazione elettronica, lo Studio mette a disposizione due documenti utili ed editabili da inviare ai propri clienti e fornitori. Fac-simile A TUTTI I CLIENTI per fattura elettronica Fac-simile A TUTTI I FORNITORI per fattura elettronica

Leggi il seguito

730/2018

E’ iniziata la campagna 730/2018! Vi aspettiamo in ufficio tutti i giorni dal lunedì al venerdì per la consegna documenti fino al 30 aprile 2018. PRINCIPALI NOVITA’   Locazioni brevi A partire dal 1° giugno 2017, se i contratti di locazione breve sono stati conclusi con l’intervento di soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, anche […]

Leggi il seguito

Fatturazione elettronica B2B e B2C: 1° gennaio 2019

Fattura cartacea, addio. Una delle maggiori novità contenute nella Legge di Bilancio 2018, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale il 29.12.2017, è l’ estensione della fatturazione elettronica ai soggetti privati . Questo rappresenta un importante tassello per l’attuazione dell’ Agenda Digitale ed un profondo cambiamento per tutte le imprese italiane. Inoltre, la L. 205/2017 ha previsto delle […]

Leggi il seguito

Lo split payment allarga il perimetro

Da sabato 1° luglio si amplia l’applicazione dello split payment (per il quale è stato ufficializzato ieri il decreto attuativo) e cioè quel meccanismo secondo il quale il cedente del bene o il prestatore del servizio emette la fattura applicando normalmente l’Iva, ma l’imposta non viene pagata dal cliente/committente che la versa direttamente all’erario. Questa […]

Leggi il seguito

Comunicazione Liquidazione IVA al 31/05/2017 e Nuovo Spesometro al 16/09/2017

L’articolo 4 del Decreto Legge n. 193 del 22 ottobre 2016 ha introdotto l’obbligo alla trasmissione delle comunicazioni trimestrali Iva. La comunicazione trimestrale Iva deve essere trasmessa telematicamente dall’intermediario entro la fine del secondo mese successivo a ogni trimestre (a eccezione della comunicazione relativa al 2° trimestre che va presentata entro il 16 settembre). La […]

Leggi il seguito

Manovra Correttiva (D.L. n. 50/2017)

Le principali novità in sintesi Split payment Si estende l’applicazione del meccanismo di scissione dei pagamenti IVA (c.d. split payment) ai compensi per prestazioni di servizi assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di imposta sul reddito effettuate nei confronti della Pubblica Amministrazione per le fatture emesse a partire dal 1° luglio 2017. Compensazioni in […]

Leggi il seguito

Iperammortamento con perizia

Per beneficiare delle agevolazioni dell’iperammortamento al 250% per i beni “Industria 4.0” e del maxiammortamento al 140%per software, l’impresa è tenuta a produrre una dichiarazione resa dal suo legale rappresentante che attesti che il bene possieda le caratteristiche tecniche tali da includerlo negli elenchi dei beni “Industria 4.0” e dei software agevolati e che è […]

Leggi il seguito

Evasione Iva, stretta anche sui professionisti

Split payment esteso alle «consulenze» nei confronti della Pa e delle società pubbliche Finora l’articolo 17-ter, comma 2 del decreto Iva introdotto dalla manovra 2015, escludeva dalla scissione contabile i «compensi per prestazioni di servizi assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di imposta sul reddito»: in altre parole, le parcelle dei professionisti. Anche loro, […]

Leggi il seguito